L’emozione del primo. E del secondo.

Quando succede qualcosa di davvero bello, qualcosa di totalmente diverso da ciò che hai vissuto fino a quel momento, viene automatico immaginare che nulla farà provare le stesse emozioni in futuro.

O almeno così ho pensato quando ho visto la copertina di Lezioni di seduzione, con il mio nome e cognome impressi lassù a calamitare la mia attenzione per lunghi istanti.

In realtà, invece, mi sono emozionata ancora di più quando ho visto la bozza di copertina del nuovo libro. Non solo perché è meravigliosamente adatta alla storia che sto scrivendo.

Stavolta, nel ripercorrere una strada in fondo già nota, mi emoziono in modo diverso ma forse migliore. Perché sono più lucida, più determinata. So cosa mi aspetta, cosa voglio migliorare, cosa posso fare e i limiti che voglio sconfiggere.

E mi sto giocando tutto. Ho fatto tabula rasa e mi sono detta: di cosa voglio scrivere?

La risposta è stata: di emozioni che conosco e che voglio rivivere e riuscire a far provare a chi legge. E da lì è nato tutto.

Il nuovo libro sta scavando dentro di me, nelle mie passioni, nei miei ricordi, nei miei sogni e nelle emozioni più nascoste.

L’atmosfera iniziale era più simile a Linea 97 che a Lezioni, ma poi tutto si sta arricchendo, sta diventando più luminoso, più vivo, più vero. Più definito.

Siamo tornati in Italia dove tutto è cominciato con Secretly. I protagonisti sono A e B e giuro che il richiamo alle stesse iniziali di Alessandro e Beatrice è stato inconscio ma forse catartico.

Quella che sta fluendo dalle mie dita senza che quasi riesca a controllarle,  e mi tormenta da settimane, è una storia d’amore ma anche di crescita e di superamento delle proprie paure.

Dentro c’è tutto quello che avete sempre trovato nelle mie storie (battute comprese, o non sarei io) e spero di più.

Voglio farvi emozionare, farvi sentire avvolti in qualcosa di caldo e morbido che vi lasci un senso di calore, compagnia e protezione. Ricordatelo quando vi svelerò il titolo…

Manca ancora qualche mese ma il tempo vola. Rimanete con me?

Annunci

2 thoughts on “L’emozione del primo. E del secondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...