fallsofarc vi scrive

Questa è una lettera aperta a voi, tutte voi che dal 2009 fino allo scorso anno mi avete letta quando ero solo un nickname.

A chi c’è dall’inizio, a chi è rimasto e ha atteso a lungo. Anche a chi ha trovato le mie storie online quando ormai non ne stavo più pubblicando da tempo.

A chi mi ha contattata con una recensione, una e-mail, un messaggio, in mille modi diversi, una o dieci volte. A chi mi ha raccontato di sè e mi ha ringraziata per aver trasmesso qualcosa. Una risata, un’emozione, un passatempo.

A chi è corso in libreria a prenotare o comprare Lezioni di seduzione. A chi è rimasto deluso per la nuova versione e me l’ha fatto sapere, a chi ha taciuto. A chi l’ha apprezzata e vuole darmi ancora fiducia. A chi aspettava il seguito o una delle storie che sono ancora online o che non ho mai terminato.

So di essere stata assente a lungo, quasi tre anni, e ho perso i contatti anche con quanti messaggiavo sui social, oltre che su efp, da lettrice o da autrice. Perciò grazie, mille volte grazie, a chi non mi ha dimenticata, a chi mi ha voluta sostenere di nuovo perfino fuori dal web.

Lezioni di seduzione libro forse non è stato ciò che vi aspettavate. Ho apprezzato ogni critica e ogni commento, ogni confronto. Non sto a spiegarvi, di nuovo, come è stato riscriverlo da capo, intervenire su una storia che amavo ma che sentivo già troppo lontana da me e che portava con sè ricordi dolci ma anche amari (per ragioni che non sto a spiegare). Volevo darvi qualcosa di nuovo perché avesse un senso rileggerlo, creare due nuovi Liz e Jack che fossero simili agli originali ma anche più vicini al mio modo di essere, ora che nella mia vita tutto è cambiato rispetto al 2010.

Per questo motivo ho capito che intervenire così massicciamente su una struttura nata per altri scopi, con un formato a capitoli (a episodi come una sit-com, così l’ho sempre considerata con affetto) per trasformarla in un romanzo non era un’esperienza che avevo forza di ripetere, in questo momento. Un fidanzato di troppo avrebbe le stesse problematiche, perché la storia principale ormai si è discostata molto dalla versione precedente.  Non rinuncio a riscriverla, a terminarla. Lo devo a Jack e Liz. Lo devo a voi.

Però avevo bisogno di potervi dare qualcosa di nuovo, di non vivere perennemente il senso del confronto. Ecco perché non è Linea 97, che amate in tanti e che amo anche io, a uscire in libreria. Nulla vietava che proponessi una nuova versione di quella ma… no. Avevo bisogno di creare qualcosa, di vedere se potevo farvi emozionare come un tempo, ricominciando da capo.

Ho fatto questa scommessa e ho dato tutto ciò che potevo nel farla. Non lo so quante di voi mi vorranno dare ancora fiducia, ma vi ringrazio già da ora, in ogni caso. Per tutto quello che mi avete regalato. Scrivere per me, e per voi, per noi, per stare insieme e passare il tempo… è stato un onore, una gioia, un sogno.

Io vi aspetto ancora, la mia porta è sempre aperta. Sul web e fuori dal web.

 

fallsofarc, ma anche Chiara Venturelli

 

Advertisements

2 thoughts on “fallsofarc vi scrive

  1. Ciao Chiara è emozionante come sempre leggerti,ho perso un po’i rinnovi nn ho avuto tempo ma mi rifarò.Le tue storie mi hanno aiutata a ridere, andare avanti ma sopratutto sognare ,gia nn smettere maidi sognare andare sempre avanti per nn mollare MAI!!!!
    Sei una grandee .
    A presto Giusi Sognatrice80

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...